Progetti

ONBOARDING e TALENT Management

Due momenti cruciali, che sono occasioni e sfide per le persone ma anche per le organizzazioni.  Nell’onboarding c’è l’inizio di un processo generativo, l’incontro tra il potenziale che dovrà sapersi esprimere e il contesto organizzativo che ha la responsabilità di creare le condizioni affinché si possano manifestare motivazioni, aspettative, valori e competenze delle persone. Il Talento Management è il mix di Dare, Develop e Do. Osare per essere agenti di innovazione, sviluppare in maniera continua le proprie capacità e renderle visibili nella performance e nei risultati. Per le persone una sfida ad alimentare le tre dimensioni in modo equilibrato e consistente, per l’azienda la ricerca di strumenti, occasioni, programmi che trasmettano challenge e concretezza allo stesso tempo.

  • Target: neoinseriti e talenti
  • Alcune sfide: imparare ad apprendere dall’esperienza, agire in senso costruttivo la propria prospettiva “dal bordo” come neoinseriti, vivere il talento come una responsabilità nell’equilibrio tra aspiration e engagement

MANAGEMENT INNOVATION

Ripensare le formule di azione e gestione quotidiana: l’innovazione manageriale è per noi la chiave del cambiamento della cultura d’impresa verso l’eccellenza, l’engagement, la sostenibilità dei risultati nel tempo.

Costruiamo con i manager nuove pratiche di ascolto, generatività, inclusione e innovazione. Con strumenti che vengono dal mondo, portando nel business la ricchezza e la forza dirompente di linguaggi e approcci di altri settori e prospettive.

  • Target: top manager, middle manager, executive.
  • Alcune sfide: passaggio da leadership tecnica a guida allo sviluppo delle persone, integrazione della capacità di feedback di sviluppo accanto a quello di performance, sviluppo di un mindset innovativo orientato a problem solving e leadership nel quotidiano.

DAILY EXCELLENCE & ENGAGEMENT

Nelle interazioni operative quotidiane si gioca spesso la qualità del risultato verso l’azienda e l’immagine nei confronti del cliente, interno ed esterno.

La nostra chiave di upgrading delle performance individuali sta nell’approccio all’individuo, al senso del lavoro, alla motivazione personale, con un focus sulla consapevolezza di sé come leva per attivare il cambiamento dei propri comportamenti.

  • Target: personale operativo, middle manager, impiegati
  • Alcune sfide: recuperare qualità ed efficacia agendo sulla reputazione professionale e al senso di professionalità, sviluppare motivazione lavorando sulla percezione del lavoro quotidiano, sul senso del contributo e della partecipazione ai risultati

PERFORMANCE FELICE & CUSTOMER CENTRICITY

La performance felice è quella che si produce quando le persone esprimono le proprie qualità sul lavoro, quando ritrovano un senso nello sforzo quotidiano, quando sperimentano relazioni positive attorno a sé.

Sviluppiamo con gli addetti del front end la consapevolezza del valore che risiede nella loro transazione con i clienti, e come questa sia il prerequisito per sviluppare comportamenti efficaci, capacità di ascolto e di presa in carico dei problemi. Lavoriamo sul senso del loro lavoro, li guidiamo a trovare la connessione tra la propria motivazione intrinseca e lo scopo dell’organizzazione. Solo a questo punto possiamo lavorare sui comportamenti organizzativi, perché si è costruita la base su cui possono poggiare in modo duraturo.

  • Target: cassiere grande distribuzione, operatori di customer service e customer care, security, store manager e sales assistant, receptionist
  • Alcune sfide: riconoscersi come una parte importante della reputazione aziendale, come protagonisti della fidelizzazione dei clienti e della redditività di alcuni servizi